Calippo Generation

by FilmDaFuga

/
  • Streaming + Download

    scarica gratuitamente "Sei Una Sagoma", il primo singolo estratto dall'album "Calippo Generation"

      €7.70 EUR

     

1.
(free) 03:57
2.
03:07
3.
03:53
4.
5.
03:58
6.
7.
04:06
8.
04:58

about

Il 16 febbraio esce per l'etichetta Moscow “Calippo Generation”, il primo Full Lenght dei FilmDaFuga e nona uscita per la casa discografica friulana.

I FDF sono giovani e sono tanti: al nucleo originario, nato nel vicino 2008 a Udine come un classico trio di basso (Tommaso Casasola), chitarra/voce (Alessandro Toso) e batteria (Alessandro Linzi), si sono aggiunti di volta in volta tastiere, percussioni, una sezione fiati e due coriste, tutti abili coetanei.

Il ricco ensemble che ne risulta unisce influenze funk di derivazione 70s con la freschezza del più recente pop radiofonico. “FunkFreshPop”, dicono alcuni, “Funk&Paperelle”, rilanciano altri.

Registrato e masterizzato negli studi Moscow di Udine, il disco è una spensierata corsa divisa in otto tappe di vita quotidiana e preuniversitaria. L'immaginario è schiettamente adolescenziale, ha per sfondo la città e la normalità per contorno, e rifugge così dalle cosmiche inquietudini dell'età delle crisi: si parla di bici, di panchine, di Zone a Traffico Limitato, e ovviamente dell'eponimo calippo, etichetta di una generazione che può trovare nei ghiaccioli a pressione un'alternativa agli struggimenti.

Questa leggerezza può conquistare anche chi è più portato alla gravità o più vicino allla mezza età: Calippo Generation è una fuga da situazioni sgradite, un disco d'evasione, una distrazione da film.

credits

released February 16, 2010

— — — — — — — — — — — —
Registrato presso lo studio Moscow (Cargnacco - UD) · www.moscowlab.it, mixato da Davide Massussi, masterizzato da Audibleoddities (Oakland - CA).
Progetto grafico di Kerin · www.enjoykerin.com · presso lo studio Moscow.
Edizioni Moscow Produzioni e Eventi.
— — — — — — — — — — — —
Hanno suonato:
Alessandro Toso voce e chitarra,
Tommaso Casasola basso,
Alessandro Linzi batteria e percussioni,
Emanuele Filippi tastiere,
Stefano Bragagnolo batteria e percussioni,
Laura Giavon cori,
Chiara Di Gleria cori,
Pietro Romanazzi sax,
Riccardo Garbo sax,
Federico Mansutti tromba.
— — — — — — — — — — — —
Moscow©(P) 2010 su licenza dei FilmDaFuga.
www.moscowlab.itinfo@moscowlab.it
— — — — — — — — — — — —

tags

license

all rights reserved

about

FilmDaFuga Udine

contact / help

Contact FilmDaFuga

Streaming and
Download help

Redeem code

Track Name: Sei Una Sagoma
Forse tempo di cambiare, bella lì
l'apriscatole è geniale anche qui
il mio gusto è naturale,
no non voglio stare male

Ti considero normale anche se
quel che dici è mediocre e un po' trash
il tuo lessico è banale e ti prego lascia stare

Sei una sagoma, sei una sagoma
ridi spesso sei corretto e ti piace bere il the
sei una sagoma, sei una sagoma
credi di essere perfetto e ti piace leggere

sei elegante ed arrogante tutto qui
quando parli sei pesante, sei così
quando penso di parlare non mi devi giudicare

fai battute intelligenti questo si
non rispondi alle domande perchè si
la tua musica è banale, sono punk e fai cagare

Sei una sagoma, sei una sagoma
ridi spesso sei corretto e ti piace bere il the
sei una sagoma, sei una sagoma
credi di essere perfetto e ti piace leggere
Track Name: ZTL
Vado a fare quattro passi fuori in centro città
senza auto e buon umore vado sempre piu in là
l'aria fresca, mi tonifica la mente
stare in centro, è così sorprendente

la mia
ZTL
ZTL
ZTL
ZTL

Niente bulli alla stazione, il centro mi stimola
bibita grande e gelatone, evviva la libertà
il mega suv è un illusione
una brioche a colazione

io voglio la mia

ZTL
ZTL
ZTL
ZTL
Track Name: Natale
Sono stanco, forse ho sonno e non c'è niente che vorrei
penso di sapere tutto e invece so che non c'è mai
i miei amici non mi credono e ridono di me
ma la neve è già caduta, ed è più di un anno che

rido in faccia alle persone, non mi sento più in me
con in testa la mia cuffia posso stare senza te
e anche il freddo mi riscalda non ho detto troppi se
riconosco le mie colpe, non riesco più a conoscere


lasciami il tempo di ridere
lasciami il tempo di ridere
se non pensassi che ho ragione, non ti telefonerei
se non pensassi che ho ragione non vorrei averti ancora qui con me


non c'è tempo, non c'è spazio e non c'è il tuo messaggio che
mi svegliava la mattina sotto il sole delle tre
ma Natale si avvicina, cambierò le regole
non mi sveglio la mattina e non ripenso più alle tre


lasciami il tempo di ridere
lasciami il tempo di ridere
e lasciami il tempo di ridere
e lasciami il tempo di ridere
Track Name: Vestitino alla moda
Tacchi a spillo e camminata alla moda
e finalmente sei tornata in te

Shopping pazzo e pomeriggi in coda
e la sera fuori a bere Pampè

Scollatura da paura, giacca in pelle, acconciatura
voglio il tipo che si mette il gel


il tuo nuovo vestitino alla moda
ti da proprio un'aria da troia


La vetrina mi appassiona, mi è padrona, mi emoziona
devo avere quel bel nuovo gilet

Scollatura da paura, giacca in pelle, acconciatura
voglio il tipo che si mette il gel


il tuo nuovo vestitino alla moda
ti da proprio un'aria da troia
Track Name: Lascia stare
Lascia stare non sto male
non li voglio i tuoi perchè
non ti vedo, è normale parli tanto e poi perchè?
giro nudo nel terrazzo con la tazza di caffè
guardo il cielo ed i palazzi, non ci sono nuvole
e pensavo di esser triste, non è poi difficile
ma poi rido e vedo tutto e la tazza di caffè
penso a tutto e rido sempre sono stato debole
però in fondo è stato giusto non ci sono nuvole


lascia stare, sto bene
dammi solo qualche cosa da bere


Con in mano una matita sulla scala mobile
la nutella è finita sono sempre debole
no non leggo da una vita ma mi sono accorto che
non c'è storia, non c'è vita ci son solo nuvole
e pensavo di esser triste non è poi difficile
ma poi rido e vedo tutto, ci son solo nuvole


lascia stare, sto bene
dammi solo qualche cosa da bere
Track Name: Calippo Generation
Generazione in un ghiacciolo al limone
disillusione, emarginazione, occhiali da sole
dove posso andare al mare, riposare, limonare
senza stare troppo male per te

Tanto vale un calippo al lampone
con il quale parlare d'amore
senza stare troppo male
e tralasciamo i giudizi su te
ma lasciami gustare questo dolce sapore


è una Calippo Generation


Coca-cola, Mirtillo, Melone
Disillusione, emarginazione, occhiali da sole
dove posso andare al mare, riposare, limonare
senza stare troppo male per te


è una Calippo Generation
Track Name: In Bici
Oggi mi son svegliato presto
sono uscito fuori che faceva fresco
ho pensato piu di un'ora
forse ancora una mezz'ora
e ho capito che da mesi io non rido
solo che...

Anche oggi la solita giornata
amo il vino, ma odio l'insalata
devo uscire che c'e il sole
anche oggi c'è colore
starò fuori ore ed ore
e comunque penso che


In bici è più bello!


Con la spesa in mano vago per la strada
cerco volti noti, ma ho una faccia strana
se ci penso oggi è un anno
che non vedo quello sguardo
se ci penso rido troppo
e comunque penso che


In bici è più bello!
Track Name: Panchina
Oggi voglio stare fresco e riposare bene
stare qui seduto a godermi il mare
incrociare le gambe e guardare Irene
e godermi l'orizzonte senza te

Scarto il mio panino fresco e mattutino
con in mano un libro che non leggo mai
star seduti qui nel punto piu lontano
fa sembrare che non sei esistita mai


Panchina, lascia il segno e sono libero
panchina, forse l'amica più strana che ho

Oggi voglio stare fresco e riposare bene
stare qui seduto a godermi il mare
incrociare le gambe e guardare Irene
e godermi l'orizzonte senza te


Panchina, lascia il segno e sono libero
panchina, forse l'amica più strana che ho